The disposable crisis project

A creative charity project by Indra Moonen

Share this page: Share this on facebook Share this on Twitter

Shoot film with a mission and share your view

News - Su-Questo-Progetto---Traduzione-in-Italiano

"Su Questo Progetto" - Traduzione in Italiano

Posted on January 3, 2012

The Disposable Crisis Project

CONDIVIDI IL TUO PUNTO DI VISTA 

Benvenuto e mille grazie per la partecipazione a questo progetto!

 

La crisi economica è una delle parole più sentite degli ultimi anni.

Mi ritengo molto fortunata di poter vivere nei Paesi Bassi e di non dover realmente risentire di questa crisi, ad esempio potendo contare su un impiego sicuro.

Allo stesso tempo questa mia posizione privilegiata mi ha reso curiosa di come la suddetta crisi abbia influenzato persone in altri paesi.

Per condividere la loro visione della crisi ho deciso di iniziare questo progetto.

Presto spedirò macchine fotografiche usa e getta a svariate persone in svariati paesi del mondo.

Lo scopo è di raccogliere più foto possibili che possano dare un quadro reale della crisi e di come la stessa abbia influenzato i loro paesi e le loro vite.

Chiaramente non parlo soltanto di aspetti o cambiamenti negativi. 

Il risultato sarà pubblicato in un libro.

Il ricavato dello stesso libro sarà devoluto alla Fair Trade Organization.

La prima cosa da fare, una volta ricevuta la macchina fotografica, è di scrivere il tuo nome, data e coordinate geografiche degli scatti ed eventualmente un propria nota di accompagnamento.

Questi particolari saranno utilizzati nel libro.

Se non vuoi che il tuo nome sia menzionato, indica cortesemente lo stesso gli altri dati richiesti. 

Una volta scritta la nota di accompagnamento fa una foto della nota cosi da darmi la possibilità, al momento dello sviluppo delle foto, di sapere che le fotografie che seguono sono le tue. Questo è un aspetto molto importante. Informazioni vaghe o non corrette non potranno essere utilizzate.

Una volta fatte le foto, prova a scattare massimo 4/5 fotografie incluso la nota di accompagnamento, puoi spedire la macchina ad altre persone che tu ritieni possano essere interessate nel progetto.

Le spese di spedizione in questo caso sono a carico tuo. Se i costi di spedizione dovessero essere veramente un problema insormontabile, mettiti in contatto con me e proveremo a trovare una soluzione.

Quando il rullino sarà pieno, rispediscilo per cortesia a me prima del Dicembre 2012. L’indirizzo al quale rispedire la macchina fotografica sarà menzionato nel pacchetto, insieme alla macchina stessa.

Se per caso il biglietto informativo dovesse essere danneggiato, mettiti in contatto con me per riceverne un altro.

Lo sviluppo, il passaggio allo scanner delle foto e la creazione del libro sono chiaramente miei compiti.

Se non dovessi conoscere altre persone interessate nelle foto o se il rullino non dovesse essere completamente pieno, rispediscimi gentilmente la macchina. Provvederò io a trovare altre persone.

Utilizzare una propria macchina fotografica usa e getta e chiaramente anche ammesso, basterà menzionarlo nella nota di accompagnamento.

Il progetto chiaramente implica dei costi.

La presenza di costi obbliga la creazione di un sistema di donazioni attraverso il quale chiunque può sostenere il progetto.

Io provvederò a tenere una lista con il nome dei donatori e sarò garante per una trasparenza massima della lista stessa e delle transazioni.

Se preferisci rimanere anonimo puoi partecipare come donatario anonimo.

Il denaro donato ‘in eccesso’ sarà devoluto egualmente alla Fair Trade Organization.

Non ancora posso garantire per la pubblicazione di tutte le foto nel libro.

La selezione e la scelta delle foto dipendono dalla quantità di macchine che riceverò indietro. 

Per nessun motivo posso essere ritenuta responsabile per la non pubblicazione di alcune foto nel libro.

Allo stesso tempo posso garantire che TUTTE le foto saranno pubblicate sul nostro sito Internet e sulla nostra pagina FaceBook. 

E’ importante che tutti i destinatari delle macchine fotografiche sia cosi corretti dal restituire le macchine stesse all’emittente al fine di poter portare questo progetto in porto!

Questa è la forza di questa iniziativa: Un progetto fatto dalle persone per le persone!

Contatti:

info@disposablecrisisproject.org

www.disposablecrisisproject.org

Indirizzo:

Foto Rembrandt
The Disposable Crisis Project
Grote Staat 46
6211 CX Maastricht
The Netherlands

Cordiali saluti,
Indra Moonen
Iniziatore del progetto

Questa traduzione è stata resa possibile da Marco Paone. Grazie!

 

 

 

 

 

This entry was posted in: Updates

| Cancel
Leave a message

FacebookTwitterRSS

SignWareio communicatieFoto RembrandtTeam                                                  


                                         

Your name here? Mail us!